Quercia e Eremo di Trebbana

Da Badia della Valle si prosegue su strada asfaltata fino a giungere, sulla sinistra, a Ponte della Valle, largo spiazzo dove poter posteggiare l’automobile. Da questo punto comincia la strada interpoderale indicata come sentiero C.A.I. 549. Iniziato il cammino si passa un ponte  sul torrente Acerreta e si prosegue su una strada sterrata in salita. Si arriva ad un altro ponticino da cui partono due strade che potete percorrere indifferentemente poiche’ poco più avanti convergono. Dopo circa un paio di chilometri, seguendo sempre la strada principale, con alcune salite impegnative, la carraia sfocia in un ampio prato e sulla destra prende forma la sagoma della chiesa di Trebbana immersa nel folto della vegetazione. Un luogo davvero suggestivo e isolato. Quella di San Michele in Trebbana è un’antica chiesa con annessa un’ampia canonica. La sua fondazione risale al 1063, anno in cui la chiesa fu donata a San Pier Damiani per gli eremiti di Gamogna. L’eremo è oggi ben restaurato ed è fruibile come ricovero e base di partenza per escursioni, con possibilità di pernottamento. Oltrepassata una fonte si attraversa il prato e, costeggiandolo sulla destra, si riprende il sentiero CAI 549 che in breve porta ad  una solenne quercia secolare dall’imponente chioma e con un tronco che sfiora i 5 metri di circonferenza. Dalla quercia parte in discesa una sterrata che attraversa un prato e ritorna sulla strada fatta in precedenza per salire.

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*