Da San Benedetto all'Acquacheta

Si parte dall'abitato di San Benedetto in Alpe (vallata del Montone) quota 499 m.

Per arrivare a San Benedetto due possibilità:

1)   Da Badia della Valle, Lutirano, Tredozio, Monte Busca, arrivo alla statale e girare a destra per  Bocconi e San Benedetto.

2)   Da Badia della valle, Lutirano, Marradi, San Benedetto

Dal parcheggio a lato del ponte inizia il sentiero facilmente percorribile, abbastanza largo e ben segnalato. Primo tratto agevole, senza particolari pendenze, in circa 2 Km dislivello di 42 m. Il tracciato segue alto il corso del torrente fino al fosso del sasso Bianco che si attraversa su ponticello in legno.

Si prosegue velocemente fino a Ca' del Rospo, piccolo fabbricato ad uso agricolo ristrutturato. Nello spiazzo antistante tavolo in legno sulla sponda del torrente.

Dislivello 30 m su 800 m. Si inizia a salire in mezzo al bosco, alcuni tratti presentano pendenze notevoli, fino a raggiungere un tratto scoperto che prosegue per alcune centinaia di metri in falsopiano.  Si torna in mezzo al bosco e con breve ma ripida discesa si giunge al molino dei Romiti. Dislivello  68 m su  1,400 Km

Poco dopo il molino inizia un tratto breve ma molto duro che ci conduce al belvedere, posto di fronte alla cascata dell'Acquacheta dislivello  52 m su 0,500 Km

Una breve discesa ci porta sul greto del torrente, ai margini di un'altra bella cascata formata dal fosso ca' del vento.  Attraversato il torrente (guado su pietre) il sentiero prosegue con erta salita sulla sponda opposta. In 200 m di mulattiera raggiungiamo la piana dei Romiti  734 m s.l.m.

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*