Attorno al marrone

Centro Studi e Documentazione sul Castagno

Nel centro di Marradi è visitabile il Centro Studi sul Castagno diretto dal prof. Elvio Bellini. L'esposizione realizzata presso il CSDC è articolata su otto mostre: pomologica, poster tematici, prodotti trasformati, patriarchi vegetali, pubblicazioni "vecchie" e "nuove", artistico fotografica, sculture lignee, oggettistica museale e tale settore espositivo consente di raccogliere una grande mole di materiale proveniente da tutto il mondo.

L'anello di Monte Scarabattole

Si imbocca a Marradi il sentiero CAI 517 costeggiando un muro di cinta. Si passa vicino all’antenna Rai e, con un ultimo balzo mozzafiato si raggiunge la vetta del Monte Scarabattole. Si gira a sinistra e per stretto sentiero si attraversa prima il bel Castagneto di “Monte Rotondo” e poi il rinomato Castagneto del podere di “Pian della Quercia”. Da qui si raggiunge l’Abbazia di Badia di Santa Reparata e la SR 74 che in due Km ci riporta a Marradi. 

Il sentiero della "Ricciaia grande"

Si parte da Vossemole e si imbocca la stradella sterrata che risale la valle del Fosso di Valnoceto. Si attraversano i Castagneti fino ad arrivare all’imbocco del sentiero della Ricciaia Grande indicato da un cartello. Il sentiero sempre al’ombra di cerri e roverelle, in leggera salita vi riporta sopra la casa di Vossemole che vedrete sotto di voi. Attraversate il castagneto della Fossa, raggiungete un crinalino che in discesa vi riporta al punto di partenza.

Tempo di percorrenza circa 1,30 h

Il monumentale castagneto di Pigara

Si raggiunge da Marradi percorrendo la SR 302 direzione Firenze. Al Km 55+500 si imbocca sulla sinistra una sterrata che dopo 1 Km porta al Castagneto. Questo meraviglioso impianto fu probabilmente realizzato dai monaci vallombrosani della vicina Abbazia di Crespino. Le numerose  piante centenarie sono disposte a file regolari su di un altopiano che domina la valle del Lamone.

Raccolta nel castagneto

Percorrendo un'ombreggiata mulattiera, si raggiungono i tre ettari del castagneto da frutto dove in ottobre, a richiesta, si può partecipare alla raccolta del prelibato "Marron Buono" di Marradi certificato IGP.